charlotte di pandoro con crema al pistacchio

La charlotte di pandoro è un dolce semplice da fare e molto scenografico che potete preparare durante le feste o per consumare il pandoro avanzato.

L’ho realizzata pensando di non mettere la ricetta sul blog ma alla fine visto il risultato eccola qua.

Per prepararla bastano 4 fette di pandoro, una bagna a scelta e la crema che preferite per farcire. Si può usare crema pasticcera, mascarpone o altro.

Per farcire la charlotte di pandoro io ho preparato una crema al pistacchio usando dei pistacchi tostati e non salati che avevo a casa. Li ho sgusciati e sbollentati per due minuti poi ho tolto la pellicina e li ho fatti asciugare. Dopo qualche ora li ho tritati. Per velocizzare i tempi vi consiglio di usare direttamente la granella di pistacchio.

Se non trovate la granella al supermercato vi serviranno circa 200 g di pistacchi tostati non salati da sgusciare. Otterrete circa 130 g di granella di cui 100 g serviranno per la crema e 20-30 g per la decorazione.

Per quel che riguarda la panna ho usato la panna che non si smonta. Si trova al supermercato in busta a cui va aggiunto il latte fresco. Io ho usato il contenuto di un’intera busta a cui andavano aggiunti 450 ml di latte.

Come bagna potete usare quella che preferite, anche liquore o latte. Io ne ho preparata una all’arancia facendo sciogliere acqua e zucchero con il succo e la buccia di mezza arancia.

Il risultato è una charlotte di pandoro molto scenografica, soffice e golosa, farcita con una crema al pistacchio dal gusto molto delicato.

Alla fine della preparazione mi è avanzato qualche cucchiaio di crema al pistacchio. Potete aggiungerlo sulla charlotte oppure potete decidere di usare meno panna di quella che ho usato io (potete usare ad esempio il contenuto di metà busta).

La crema al pistacchio è molto delicata, se volete un gusto più intenso di pistacchio potete decidere di aumentare la quantità di granella usata per la crema oppure potete aggiungere un po’ di granella alla crema già pronta.

Stampa Ricetta
Charlotte di pandoro
Charlotte di pandoro con crema al pistacchio. Dosi per una tortiera da 22 cm.
charlotte di pandoro
Tempo di preparazione 90 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Charlotte
  • 4 fette pandoro
Per la crema al pistacchio
  • 950 g latte
  • 4 tuorli
  • 120 g zucchero
  • 40 g farina
  • 100 g granella di pistacchio
  • 1 confezione panna che non si smonta (dose per 450 ml di latte)
Per decorare
  • qb ciliegie candite
  • qb granella pistacchio
  • qb granella nocciole
  • qb gocce di cioccolato
  • qb zucchero a velo
Bagna
  • 100 g acqua
  • 30 g zucchero
  • 2 cucchiai succo d'arancia
  • 1/2 arancia buccia
Tempo di preparazione 90 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Charlotte
  • 4 fette pandoro
Per la crema al pistacchio
  • 950 g latte
  • 4 tuorli
  • 120 g zucchero
  • 40 g farina
  • 100 g granella di pistacchio
  • 1 confezione panna che non si smonta (dose per 450 ml di latte)
Per decorare
  • qb ciliegie candite
  • qb granella pistacchio
  • qb granella nocciole
  • qb gocce di cioccolato
  • qb zucchero a velo
Bagna
  • 100 g acqua
  • 30 g zucchero
  • 2 cucchiai succo d'arancia
  • 1/2 arancia buccia
charlotte di pandoro
Istruzioni
  1. Per preparare la charlotte di pandoro per prima cosa preparate la crema al pistacchio.
  2. Scaldate 500 g di latte fino a raggiungere il bollore, spegnete il fornello e aggiungete la granella di pistacchio. Lasciate risposare per 30/40 minuti poi filtratelo con un colino e scartate la granella.
  3. Mescolate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro poi aggiungete la farina e mescolate.
  4. Unite a poco a poco il latte che avevate filtrato.
  5. Mettete in una pentola sul fuoco e portate a bollore a fiamma bassa sempre mescolando.
  6. Appena la crema inizia a bollire spegnete il fornello e fate raffreddare. Mescolate per qualche secondo con le fruste elettriche.
    Appena la crema inizia a bollire spegnete il fornello e fate raffreddare. Mescolate per qualche secondo con le fruste elettriche.
  7. Preparate la bagna all'arancia. Mettete in un pentolino l'acqua, lo zucchero, il succo d'arancia. Tagliate con un coltello la buccia di mezza arancia e aggiungete anche quella. Scaldate fino a raggiungere il bollore, mescolando per sciogliere lo zucchero. Spegnete il fornello e fate raffreddare.
  8. Montate la panna con 450 g di latte freddo di frigo e il contenuto di una busta.
    Montate la panna con 450 g di latte freddo di frigo e il contenuto di una busta.
  9. Per preparare la charlotte servirà uno stampo apribile.
  10. Tagliate 4 fette di pandoro, dello spessore di circa 3 cm partendo dalla base più larga, scartando una prima fetta sottile.
    Tagliate 4 fette di pandoro, dello spessore di circa 3 cm partendo dalla base più larga, scartando una prima fetta sottile.
  11. Mettete un foglio di carta da forno sul fondo dello stampo. Mettete la prima fetta più larga sul fondo dello stampo.
  12. Tagliate due fette a metà e poi di nuovo a metà fino ad ottenere 4 spicchi per ogni fetta.
    Tagliate due fette a metà e poi di nuovo a metà fino ad ottenere 4 spicchi per ogni fetta.
  13. Usate gli spicchi per formare la charlotte di pandoro.
    Usate gli spicchi per formare la charlotte di pandoro.
  14. Bagnate il pandoro con la bagna all'arancia.
  15. Aggiungete un po' di panna alla crema di pistacchio e fate un primo strato di crema nella charlotte.
    Aggiungete un po' di panna alla crema di pistacchio e fate un primo strato di crema nella charlotte.
  16. Coprite con la fetta di pandoro rimasta e bagnate con la bagna all'arancia.
    Coprite con la fetta di pandoro rimasta e bagnate con la bagna all'arancia.
  17. Aggiungete la panna rimasta alla crema al pistacchio e riempite una sac a poche.
  18. Riempite la charlotte con la crema al pistacchio usando la sac a poche. Tenete da parte un po' di crema per decorare la base della charlotte. Decorate con granella di nocciole, pistacchio, gocce di cioccolato e ciliegie candite.
  19. Lasciate la charlotte in frigo per almeno 2-3 ore poi toglietela dallo stampo, trasferitela in un piatto da portata e decorate anche la base con ciuffetti di crema al pistacchio.
    Lasciate la charlotte in frigo per almeno 2-3 ore poi toglietela dallo stampo, trasferitela in un piatto da portata e decorate anche la base con ciuffetti di crema al pistacchio.
  20. Servite la charlotte di pandoro con zucchero a velo, aggiungendo se volete un nastro decorativo.
    Servite la charlotte di pandoro con zucchero a velo, aggiungendo se volete un nastro decorativo.
Note
  • La charlotte di pandoro si conserva per 2-3 giorni in frigorifero.
  • Alla fine della preparazione vi avanzerà qualche cucchiaio di crema al pistacchio. Potete aggiungerla sulla charlotte oppure potete usare meno panna (ad esempio il contenuto di metà busta e 225 ml di latte)
  • Se non trovate la granella di pistacchio al supermercato vi serviranno circa 200 g di pistacchi tostati non salati da sgusciare. Dovrete sgusciarli e sbollentarli per 2 minuti. Potete poi togliere la pellicina e farli asciugare per qualche ora. Poi potete tritarli nel mixer per ottenere la granella. Otterrete circa 130 g di granella di cui 100 g serviranno per la crema e 20-30 g per la decorazione.
  • La crema al pistacchio ha un gusto molto delicato: potete amentare la quantità di granella utilizzata nelle preparazione della crema oppure potete aggiungere granella di pistacchio alla crema già pronta.
  • Altre ricette: Zuccotto di pandoro

Scrivi un Commento